Copyright © TUTTUU ADV | P. IVA 07899191212
 

Quanto costa fare un sito internet: da zero a mille e una notte!

Quanto costa fare un sito internet: da zero a mille e una notte!

Prima di farti questa domanda, dovresti prima rispondere a un’altra domanda: Mi serve un sito internet? La risposta a questa domanda la conosci solo tu e visto che questo è un articolo e non può leggerti nel pensiero, presumo che la risposta sia “Sì, mi serve!”. Altra piccola premessa, prima di andare al sodo è bene che tu abbia una strategia pubblicitaria, così da rendere il tuo sito una vera macchina per fare soldi, sennò sarà solo una macchina parcheggiata senza valore!

 

Il tuo sito gratis!

 

In internet esistono i WEBSITE BUILDER, dei software on line che permettono anche a chi non ha nessuna competenza nella creazione di un sito, di farsi da solo il proprio sito. In pochi passi, senza spendere un solo euro, potrai avere il tuo nuovo sito, ma devi fartelo tu. Se hai deciso percorrere questa strada ti do alcuni piccoli consigli:

  • Copia.
    Dopo aver scelto su quale piattaforma costruire il tuo sito (dopo ti metto qualche link, così provi), fatti un giro tra i siti fatti da altri con quel Site Builder, trovane uno che ti piace e prova a riprodurlo. Fare questa operazione ti darà diversi vantaggi: apprenderai più velocemente le modalità di funzionamento del software, non dovrai immaginare nessun progetto megagalattico da tradurre in un sito internet e prenderai confidenza con i concetti base dello sviluppo dei siti.
  • Fotografa.
    La maggior parte dei siti punta sulle immagini. Non utilizzare fotografie prese on line. Fai qualche scatto tu o fatti aiutare da qualche amico con la passione della fotografia! Un’immagine, anche se non è di altissima qualità, vale mille volte di più di una foto, bella, ma vista su altri siti.
  • Scrivi poco.
    Anche se sembra un paradosso rispetto ai paradigmi per farsi trovare sui motori di ricerca, è meglio non esagerare con i testi, soprattutto se non sei un copywriter. Scrivi proposizioni brevi e prova ad essere il più sintetico possibile e fai molta attenzione alla grammatica e all’ortografia, perché Google penalizza i siti “scritti male”. Infine, anche in questo caso, dare un’occhiata in giro potrebbe esserti d’aiuto.
  • Datti un tempo.
    Per far sì che questo lavoro che non hai mai fatto non sia infinito, decidi quando vorresti che il tuo sito sia completato, segna la data sul tuo calendario e dedica ogni giorno un tempo, che sia mezz’ora un’ora, non di più, a questo compito. Dei consigli che ti ho dato, questo è quello più importante!

 

Le piattaforme gratuite più utilizzate, anche in lingua italiana sono:

wix.com
websitebuilder.com
sitebuilder.com

Oltre a queste, ci sono anche tante altre piattaforme, perciò,  se vuoi provarne anche altre, cerca su google “Free Website builder” e vedi cosa viene fuori.

 

Affidarsi a un Freelance (dai 500 ai 2.000 euro)

 

In generale potrebbe essere una buona soluzione, basta trovare quello giusto! Come si fa?

  1. Deve avere la partita iva.
  2. Deve farti sottoscrivere un contratto, regolarmente registrato dove siano garantiti i tempi.
  3. Deve avere un buon portfolio.
  4. Deve essere nella tua città e devi incontrarlo di persona, per lo meno una volta.
  5. Fai un po’ di ricerche in giro col suo nome e cognome e vedi cosa viene fuori.

Attenzione, spesso i contenuti (testi e immagini) si pagano a parte. Chiarite questo aspetto in fase di trattativa e dividi il pagamento in tre soluzioni: 20, 30 e 50% a 30 giorni dopo la consegna, così se qualcosa non va, la motivazione economica sosterrà l’attenzione sul fatto di consegnare un buon lavoro, fatto secondo gli accordi.

Un buon sito dal quale iniziare per trovare il tuo prossimo freelance italiano giusto per te è https://www.addlance.com/

 

Affidarsi a un’agenzia (da 1.000 euro a 1000 e una notte)

 

Questa, tra le tre soluzioni proposte è sicuramente la più costosa, ma anche quella in grado di garantire al meglio il tuo investimento. Per prima cosa sappi che sul tuo sito ci lavorerà un team e non un singolo freelance. Inoltre, quasi sicuramente oltre al sito, ti saranno proposti anche altri servizi web come servizi di seo, di advertising su Google e tutto quello che potrebbe servire al tuo business per trovare il giusto posizionamento on line per decollare e avere successo! Per la scelta dell’agenzia più adatta alle tue esigenze fai attenzione a questi aspetti:

  • Non deve aver fornito servizi a tuoi concorrenti che insistono sullo stesso territorio.
  • Se è iscritta a qualche associazione di categoria è un plus da tenere assolutamente in considerazione, visto che deve aderire ad un codice etico e di comportamento piuttosto rigido.
  • Se sul sito internet dell’agenzia c’è il nome e cognome di qualche dipendente/direttore/collaboratore, fai un po’ di googling (cerca su Google).
  • Non ti fidare di marchi e portfolio. On line troverai agenzie che si fregiano di aver collaborato con marchi importanti, ma la verità è che molte hanno avuto solo piccole collaborazioni subappalti.
  • Incontrali di persona presso la loro sede e capirai in un attimo se sceglierli o no.

Per iniziare la tua caccia al fornitore giusto, potresti andare su Google e cercare “agenzia pubblicitaria Napoli” oppure “realizzazione Siti web [nome della tua città]”

 

In ogni caso vale anche qui l’aurea regola del buon senso: se costa troppo poco, sicuramente vale poco e se costa troppo, potrebbe costare un po’ di meno e funzionare bene lo stesso. Ci siamo capiti, eh? 😉

Se vuoi parlarne con noi, contattaci, ti rispondiamo subito!