Copyright © TUTTUU ADV | P. IVA 07899191212
 

La tua strategia pubblicitaria on line, in 5 minuti!

La tua strategia pubblicitaria on line, in 5 minuti!

Ecco ci qui! In 5 minuti proverò a spiegarti come costruire e attuare la strategia pubblicitaria on line per il tuo business!

La prima cosa da capire è se sei pronto ad affrontare questa “avventura”:

  • Sai chi sei?
  • Sai cosa fai?
  • Sai perché lo fai?

Se le risposte non sono immediate, non è perché non lo sai, ma perché forse non sai come rispondere. Io, ad esempio, risponderei così:

Sai chi sei? Sono il direttore generale di un’agenzia pubblicitaria.
Sai cosa fai? Do un corpo visibile alle aziende, attraverso la comunicazione.
Sai perché lo fai? Amo la verità e voglio che la pubblicità ne sia un sinonimo e amo immergermi nel sogno da cui ogni impresa è nata, per dargli voce attraverso la comunicazione, l’ultima frontiera della poesia.

Se trovare le risposte a queste tre domande è complicato, fallo dopo, ma fallo. Sono il seme da cui tutto nasce e cresce. E ora iniziamo!

  • Definisci gli obiettivi
    Voglio guadagnare un milione di euro entro il prossimo anno, voglio raddoppiare il numero dei miei clienti, voglio contrastare la concorrenza, voglio vendere all’estero, voglio diventare autorevole, ecc… In base al tuo obiettivo sceglierai gli strumenti per raggiungerlo. L’importante è che tu sia realistico, non tanto con la dimensione dell’obiettivo, ma rispetto al tempo e le risorse necessarie per raggiungerlo. Fatto questo, stila una mappa-percorso, con tappe intermedie per raggiungere l’obiettivo finale. Questa sarà la bussola che guarderai quando ti troverai nella tempesta! Per realizzare fisicamente questa mappa per la tua isola del tesoro, ti consiglio di utilizzare un software per fare mappe concettuali come Simple Mind. È gratis e lo trovi qui:
    http://www.simpleapps.eu/simplemind/
  • Osserva la concorrenza
    Studia le altre aziende che sono nel tuo stesso settore o, se hai un prodotto/servizio innovativo, osserva quelle nei settori attigui al tuo. Valuta i vari canali di comunicazione che usano, come il sito internet o la presenza sui social. Quest’analisi ti darà spunti e suggerimenti su cosa e, soprattutto, cosa non fare quando stilerai il tuo piano strategico digitale per comunicare col tuo pubblico. Un ottimo strumento per valutare, soprattutto tecnicamente i siti dei tuoi competitor è: Website Grader. Mentre se vuoi analizzare anche reputazione, presenza sui social ed altro ancora, ti consiglio di provare Mention, che è davvero fortissimo!
  • Calcola l’investimento pubblicitario e su quali media lo impegnerai
    La comunicazione ha dei costi e in base all’investimento che deciderai di fare, avrai una risposta più o meno forte. Le campagne on line sono piuttosto economiche, misurabili e modificabili in corso d’opera, mentre per verificare l’efficacia di quelle offline, come volantini, poster stradali o pubblicità su carta stampata, potrebbe essere più complicato. In ogni caso nessun canale esclude l’altro. L’importante è tenere sempre a mente gli obiettivi che ti sei prefisso. E per dati una mano nella gestione di questo compito prova ad usare questo servizio on line per la gestione dei Media Plan: Mediatool
  • Sviluppa il messaggio pubblicitario
    Per arrivare in modo efficace alle persone che ti interessa raggiungere, non parlare del tuo prodotto/servizio, ma metti in evidenza quale problema sei in grado di risolvere, con quello che fai o con ciò che offri. In questo modo darai importanza al tuo pubblico e, molto probabilmente, il tuo pubblico darà importanza a te! In ogni caso perché il tuo messaggio sia efficace è fondamentale che ti confronti con collaboratori, partner, familiari, vicini di casa, passanti, qualcuno. Vedi tu! Non affezionarti alle tue idee, cerca sempre il confronto! Detto in “marchettese”, fai un brainstorming! In questo caso, un ottimo strumento per darti una mano in questo compito lo trovi qui: Bubbl.us, un altro mind mapper, davvero facile, condivisibile e molto “distraction free”.
  • Misura i risultati… e fai le tue valutazioni
    Il denaro impegnato per la comunicazione va sempre considerato non come una spesa, ma come un investimento e, in quanto tale, un buon investimento lo è quanto più è alta la percentuale in eccesso che si ricava, rispetto al capitale investito. Quindi, confronta le azioni di comunicazione con gli obiettivi che ti sei prefisso nella mappa del punto A e valuta tutte le azioni di aggiustamento, ottimizzazione o miglioramento che devi mettere in campo per raggiungere le mete che ti sei prefissato. Un software on line che ti può aiutare è kissmetrics.com, che puoi provare gratuitamente.
Del successo di un’impresa sono sempre noti gli ingredienti, ma non la ricetta. Qui ne hai cinque, ora tocca a te!

P.S.
Dimenticavo l’ingrediente più importante: il tempo! Se sarà troppo, perderai energia e motivazione, troppo poco, invece, metterebbe i tuoi obiettivi in mano alla fortuna, invece che al tuo destino.